Il Dono

Proprio in questi giorni tutti corrono da una parte all'altra, da un negozio ad un altro, spediscono cartoline d'auguri e si scambiano regali. Risucchiati da questo vortice, forse perdiamo di vista proprio il Dono più prezioso che sia mai stato fatto all'uomo.

La Bibbia dice che "nella pienezza dei tempi, Dio mandò il Suo Figliolo", quale Dono di salvezza e di vita per l'umanità intera, infatti, è scritto: "... Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il Suo Unigenito Figlio, affinché chiunque crede in Lui non perisca, ma abbia vita eterna" (Vangelo di Giovanni 3:16), "perché il salario del peccato è la morte, ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore" (Lettera ai Romani 6:23).

Un Dono, essendo tale, non deve essere guadagnato, perché qualcun altro ha pagato e il destinatario del dono non deve fare altro che accettarlo, riceverlo ed esprimere gratitudine al donatore. Così è per la Grazia divina, un Dono immeritato, "infatti è per grazia che siete stati salvati, mediante la fede; e ciò non viene da voi; è il dono di Dio. Non è in virtù d'opere affinché nessuno se ne vanti" (Lettera agli efesini 2:8,9).

Gesù Cristo ha già comprato per noi il Dono del perdono, della salvezza e della vita eterna, lo ha acquistato non con denaro, ma con il Suo prezioso sangue: è morto sulla croce del Calvario per donarci vita e salvezza ed ora rivolge al tuo cuore lo stesso appello indirizzato ad una donna secoli fa: "Se tu conoscessi il dono di Dio... tu stessa gliene avresti chiesto" (Vangelo di Giovanni 4:10). Ebbene, rivolgiti a Lui con fede!

In questi giorni quando tutti si scambiano doni, Dio stesso ti sta offrendo il Dono più prezioso: Cristo Gesù. Se lo accetti come tuo personale Salvatore potrai esclamare, come fece l'apostolo Paolo: "Ringraziato sia Dio per il Suo dono ineffabile!" (seconda Lettera ai Corinzi 9:15).

Se inviti Gesù nel tuo cuore, potrai festeggiare una nuova nascita e speciale, la TUA!

Stampa questa pagina